Vittorie importanti al 19° Memorial Annetti “Trail Lignano”

FullSizeRender-63

Classifica Settore Giovanile Memorial Annetti
ARRIVO_MOMERIAL-ANNETTI_2015-1
FullSizeRender-30
IMG_9899
FullSizeRender-68
FullSizeRender-67
20151115_121116-1
FullSizeRender-66
FullSizeRender-53
FullSizeRender-51
FullSizeRender-50
FullSizeRender-49
FullSizeRender-48
FullSizeRender-35
FullSizeRender-64
FullSizeRender-65
20151115_120450
20151115_120643
20151115_120643

20151115_121410
20151115_121410
20151115_122051
20151115_122319
20151115_122526
Grande successo alla 19^ edizione del Trail Lignano in occasione del “Memorial Annetti”
Quasi 300 arrivati nel trail e 160 nel settore giovanile in una giornata all’insegna dello sport.
Elogi da parte di tutti i partecipanti per la perfetta organizzazione ed il percorso stupendo.
Si comincia al mattino con un minuto di silenzio per i gravi fatti avvenuti a Parigi per poi partire con il doppio percorso , quello di 12 km e quello di 22 km con le novità nella prima parte di gare in cui è stato utilizzato molti vicoli delle colline di Policiano per poi proseguire al Castello e sconfinare a S:Andrea a Pigli per immettersi poi nella strada del romito che porta alla vetta di Lignano quota 836 per poi riscendere a Policiano con l’ultimo chilometro e mezzo identico all’andata.
L’unica nota negativa per i partecipanti soprattutto quelli provenienti da fuori provincia e regione è stata la nebbia che non ha permesso di vedere i bellissimi scenari che da Lignano offriva la Vadichiana.
Dal punto di vista agonistico grande fermento fin dalle prime battute con Occhiolini,Cardelli, Brezzi, Annetti, Barzucchi, Verini, Tumino ,Fatichenti,Ragazzini e Refi a tenere il ritmo sostenuto fino alla prima vera asperità del castello in cui Occhiolini (ritornato in discreta forma) allunga, tallonato da Cardelli e Brezzi , gli altri cedono.
In campo femminile lotta fra le umbre Scarselli e Belardinelli che si giocano il ruolo di protagoniste nella 22 km , mentre nella 12 La tenace Lucia Tiberi sembra abbia la meglio su Francesca Barneschi forse non ha suo agio in determinati percorsi.
Ma torniamo alla gara maschile in cui c’è un testa a testa fino agli ultimi 100 metri nella 12 km tra Occhiolini e Cardelli , a favore del primo con una volata negli ultimi 300 metri molto avvincente.
Una volta superato il traguardo Occhiolini bacia il terreno, segno di ritrovata fiducia e grande contentezza , la stessa cosa per Cardelli (rivali nella competizione, ma grandi amici), mentre al 3° posto Paganelli staccato di quasi 3’.
Molto bene Ragazzini con il suo 6° posto si consacra vincitore del Grand Périx 2015.
Nella gara femminile sorpresa per la vittoria di Lucia Tiberi su Francesca Barneschi e Camila Fontani, mentre nei veterani Stefano Sinatti vince con solo 30” di vantaggio su Paci e Migliacci, invece negli argento dopo i numerosi infortuni ritorna a vincere Natale Mulas su Iannitello e Barbetti ed infine negli oro grande prestazione di Raggi di Ravenna sul fiorentino Cenci e l’umbro Giovannoni.
Nella km 22 padronanza di corsa per lo specialista Daniele Brezzi che si trova benissimo in questi percorsi amministrando molto bene il suo vantaggio che porta al traguardo sul senese Lorenzo Tumino, mentre per il 3° posto grande volata tra Luca Burzicchi della Polisportiva Policiano e Salvatore Basile della Futura a favore del primo, mentre Refi si posiziona al 5° posto.
Ritorna alla vittoria un altro specialista dei Trail , Valentino Rasai nei veterani mentre negli argento Lucio Florido vince e si consacra per il 2° anno vincitore del Grand Prix della propria categoria.
Nella gara femminile un testa a atesta fra Francesca Scarselli e la compagna di squadra Roberta Belardinelli, che nel finale deve cedere nei confronti della compagna mentre al 3° posto molto bene Daniela Romanelli .
Roberta Belardinelli con il 2° posto si aggiudica per il 2° anno consecutivo il Grand Prix 2015.
Le premiazioni sono state effettuate dal fratello di Gabriele , Alessandro Annetti giunto 7° alla gara che è stato abbracciato dai protagonisti della gara.
Nel pomeriggio ancora un grande spettacolo con tantissimi bambini che hanno voluto ricordare Gabriele con gare molto avvincenti .
Emozionato il padre Giuseppe insieme alla madre Carla ed il fratello Alessandro che hanno ricevuto una composizione floreale dalla Polisportiva Policiano e l’affetto di tutte le società presenti.

Scrivi un commento