UNA GRANDE SCALATA AL CASTELLO CON STEFANO LA ROSA A SFIDARE LA SCHIERA DEGLI AFRICANI

CONF. STAMPA

Questa mattina presso la CNA di Arezzo, è stata presentata la 46^ edizione della Scalata al Castello Gara Internazionale di Podismo alla presenza del Vice Sindaco del comune di Arezzo Gamurrini, l’assessore Comunducci, il Consigliere Nazionale Fidal Vaiani Lisi ,il Fiduciaro provinciale del Coni Cerbai ,gli sponsor Estra e Coingas ed il responsabile organizzativo della U.P.Policiano Sinatti.
Sinatti esordisce con una panoramica della manifestazione
Domenica 27 si ripresenta all’attenzione del amanti della corsa la 46^ edizione della Scalata al Castello la Manifestazione più antica di Arezzo e fra le più prestigiose a livello Nazionale.
Quest’anno vedremo ben 4 partenze, iniziando alle ore 15,30 con il campionato regionale su strada Veterani Argento oro e Donne nella distanza omologata dei metri 10.000 .
Immediatamente dopo questa partenza , sarà la volta del settore giovanile che percorreranno circa 400 metri .
Alle ore 16,50 la 2^ partenza sempre km 10 per il Campionato Regionale Fidal Assoluti e Master fino ai 49 anni, in questa gara saranno di scena un po’ gli atleti migliori della provincia e della toscana , a seguire ancora settore giovanile.
Completata la gara dei metri 10.000 faranno l’entrata trionfale il corpo della Fanfara dei Bersaglieri che precederanno la partenza della Gara Internazionale Femminile prevista per le ore 18,15 che si svilupperà in 6 giri di circa 800 metri a giro, in questa gara avremmo 3 azzurre , la giovane campionessa Juniores Nadia Battocletti , le consolidate Silvia la Barbera e Valeria Roffino che dovranno vedersela con la nutrita schiera delle africane capeggiate dalla Campionessa del mondo di corsa in montagna la keniana Murigi atlete ugandesi Chesang e Munguleya nei primi posti al mondo nei cross , la spagnola Romero oltre ad Etiopi e Burundiane.
Alle ore 18,45 si disputerà l’ultima gara quella maschile e più prestigiosa, con la presenza del pluricampione Olimpico e del Mondo dei 3.000 siepi il keniano Ezekiel Kemboi (forse presente Sabato allo stadio di Atletica insieme alla Battocletti per presiedere alcune premiazioni dei Campionati di Società di Atletica), l’azzurro e beniamino di casa Stefano La Rosa recente campione Italiano dei m. 10.000 davanti a l’altro toscano Daniele Meucci e con il 4° posto domenica scorsa in Inghilterra dietro Farah ed altri keniani.
Presente altro grande personaggio del cross , il vincitore del Campaccio 2018, il keniano James Tibet , il vincitore dello scorso anno il marocchini Jaouad Chemlal, il keniano Calale ed il burundiano specialista dei m. 10.000 Irabaruta oltre ad altre presenze di atleti Etiopi,Giapponesi,Moldavi e ugandesi, insomma un grande spettacolo per una grande gara che potremmo rivedere anche televisivamente in serata sul canale 214 e nei giorni successivi in RAI Sport.
Il vicesindaco ha elogiato l’operato della Polisportiva Policiano per il suo impegno a diffondere lo sport anche con grandi eventi che fanno bene alla città.
Vaiani in rappresentanza della Fidal ha evidenziato come Arezzo resti un punto importante per il podismo con i grandi eventi della Scalata e la Maratonina , ma anche i Campionati Italiani Master di Staffette del 2-3 giugno e i campionati Italiani Individuali Master di fine Giugno con l’obbiettivo di portare nella cittadina toscana i Campionati Europei no Stadia nel 2020.
Il Coni con il prof. Cerbai ha ribadito che il nuovo impianto di Atletica, i tanti eventi realizzati in città hanno portato un’aria nuova sulla cultura sportiva.
E’ intervenuto anche il Presidente di Estra Macr’ sostenendo che le cose semplici sono le migliori. E sono quelle che durano più a lungo. La corsa è la protagonista
principale della storia dello sport proprio per queste sue caratteristiche. Il podismo e la Scalata al
Castello sono un binomio che si sviluppa, di anno in anno, dal 1973. Merito dell’Unione Polisportiva di
Policiano che ha reso questo un evento sportivo nazionale e un grande fattore di richiamo per Arezzo.
Estra sostiene la Scalata al Castello perché è tra le manifestazioni nazionali di eccellenza del settore e nel
quadro del suo impegno con Estra Sport Club che ha l’atletica tra le sue discipline principali.
Infine è la volta di Staderini
Coingas e la Scalata al Castello sono quasi contemporanee: 1974 l’allora consorzio, 1973 la manifestazione
sportiva. Entrambe sono cresciute sulla base di un’idea vincente che le ha consentito di superare le grandi
difficoltà di questi decenni. Coingas è l’azienda pubblica per eccellenza del territorio aretino, l’Unione
Polisportiva Policiano è un grande gruppo sorretto dalla professionalità e dalla passione per lo sport e il
podismo in particolare. La collaborazione era e rimane naturale, grazie anche a quel formidabile “ponte”
che è il Comune di Arezzo che, con la Polisportiva, organizza la Scalata al Castello.

Scrivi un commento